Martedì, Giugno 27, 2017

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Per saperne di piu'

Approvo
Accedi

Accedi

Wow spazio fumetto

A Milano onore alla Nona Arte

Vota questo articolo
(0 Voti)
Se avete superato gli "anta" non avrete di certo dimenticato — e come avreste potuto — le storie agrodolci di Arcibaldo e Petronilla, dei monelli Bibì e Bibò o del tenero Signor Bonaventura disegnato da Sergio Tofano che, grazie al suo buon cuore, riesce sempre ad ottenere il meritato milione. Mi riferisco alle prime strip, al primo fumetto italiano, il glorioso "Corriere dei piccoli", dal tratto ingenuo e fantastico che, uscito nel 1908, rimarrà ininterrottamente in edicola fino al 1995. Oltre a questa produzione di qualità vi era anche un fumetto per…

Lo scrittore abita qui - Le residenze care a Gabriele D'Annunzio

Vota questo articolo
(0 Voti)
Il 12 marzo 1863, un venerdì di primo mattino, nasceva a Pescara Gabriele D’Annunzio. Se si esclude la casa avita — un edificio settecentesco di proprietà della famiglia del poeta, che si avvalse in un primo momento della collaborazione del Liberi e poi del Maroni per farlo restaurare —, dichiarata monumento nazionale nel 1927, acquisita dallo Stato italiano ed oggi Museo che conserva arredi, mobili d'epoca e oggetti dello scrittore e della sua famiglia, D’Annunzio non possedette mai una casa di proprietà fino all’acquisto di Villa Cargnacco. La prima dimora stabile,…

La Buzza di Biasca

Lo tzunami alpino del XVI secolo

  • Numero: 139
  • Sabato, 03 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
  1513: una tragedia umana e una devastazione si abbattono sul territorio tra la valle di Blenio (Canton Ticino) e il Lago Maggiore. Una tragedia in due puntate: la prima, nel settembre 1513, con mezza montagna, il Pizzo Magn, detto anche Crenone, che crolla nel fiume Brenno, all’imboccatura della Valle di Blenio (non causa vittime ma fa nascere un lago); la seconda, due anni dopo, con una devastante alluvione che scaturisce proprio dal lago naturale e invade Biasca, la valle del Ticino e Bellinzona raggiungendo il Lago Maggiore e provocando dalle seicento…

Il Museo della Stampa

Menaggio, cuore della calcografia

  • Numero: 139
  • Sabato, 03 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
I menaggini hanno sempre mostrato notevole interesse per la stampa già dal suo apparire. Nel Cinquecento il nobile e stampatore Andrea Calvi e il fratello Francesco, uomo erudito, bibliofilo e poeta, percorsero l’Europa per collezionare libri nuovi ed antichi. Francesco era amico del celebre stampatore di Basilea Giovanni Froben, dal quale ottenne parecchi esemplari delle opere di Lutero, affare che gli procurò non pochi problemi con i suoi concittadini d’allora. Ma veniamo ai giorni nostri per parlare di un altro menaggino innamorato della buona stampa, Attilio Sampietro. Figlio di un artigiano del settore,…

ITLUG (Italian LEGO Users Group)

Un mondo di mattoncini... di LEGO

  • Numero: 138
  • Venerdì, 02 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Alzi la mano chi non ha mai giocato con il Lego. La realizzazione di oggetti di tutti i tipi con i classici “mattoncini”, prima di legno e poi di plastica, è difatti un passatempo che non conosce limiti di età. Lo praticano i bambini, i loro genitori e anche i nonni. Tutti coinvolti dal fascino che ha mantenuto intatto negli anni. Ma chi ha inventato questo intramontabile e sempre apprezzato gioco? Nel 1916, in Danimarca, il falegname Ole Kirk Christiansen decise di ingrandire il suo laboratorio e di ampliare i progetti lavorativi.…

Lo scrittore abita qui - In Valsolda la casa di Antonio Fogazzaro

Vota questo articolo
(0 Voti)
    «[…] Un lago tortuoso che sbuca a ponente, chi sa d’onde, dietro un promontorio scosceso, e si gitta a levante, chi sa dove, dietro un’umile punta; tutto all’ingiro grandi montagne che affondano le radici nelle acque verdi te le serrano da ogni lato e vi specchiano la loro deserta maestà; una timida frotta di paeselli, parte appiattati nell’ombra d’una valle, parte nascosti al sole tra viti ed ulivi, ma pronti, si direbbe, a rintanarsi al primo rumore insolito;…

Le Terme di Tartavalle

Dall'acqua alla birra ai piedi dei monti di Valsassina

Vota questo articolo
(0 Voti)
La linea ferroviaria che costeggia la riviera orientale del Lago di Como ha una fermata anche nella stazione di Bellano. All’occhio del viaggiatore più attento non sarà di certo sfuggito il fatto che il nome di tale tappa sia contraddistinta da una doppia denominazione, “Bellano - Tartavalle Terme”, per il suo legame anche con le località posizionate sulla montagna contigua.  Questa stazione fu inaugurata nel 1892, all’apertura della tratta Lecco-Bellano, e completata successivamente fino a Colico nel 1894, collocandosi in…

Esplorare l'ignoto

e documentare il buio

  • Numero: 140
  • Giovedì, 01 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
  Nel corso dell’Ottocento furono organizzati lunghi viaggi — talvolta della durata di anni — di conoscenza ed esplorazione geografica. Sulle navi dei porti europei si imbarcavano, oltre ai marinai e all’equipaggio, anche biologi, naturalisti, geologi e, in generale, uomini di scienza che avevano il compito di osservare, interpretare, descrivere e documentare ciò che scoprivano nelle lontane terre che venivano raggiunte. I diari di viaggio riportano in modo fedele la cronologia delle tappe toccate e i contatti con le popolazioni…

ANED

Dalla parte dei malati di rene

  • Numero: 140
  • Giovedì, 01 Dicembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
  Rendere più accessibili i trattamenti che consentono a chi ha problemi renali di sopravvivere e di sperare ancora, attuare campagne di propaganda per la conoscenza e la prevenzione delle nefropatie croniche, della dialisi e del trapianto renale, incentivare l’attivazione dei Centri Dialisi e vigilare sul loro funzionamento, promuovere la dialisi domiciliare (extracorporea e peritoneale) che dà al paziente più autonomia e ottimizza le risorse sono gli obiettivi dell’Aned (Associazione Nazionale Emodializzati) che anche a Como ha una propria delegazione…

Lo scrittore abita qui - Ad Agliè con Guido Gozzano

Vota questo articolo
(0 Voti)
  In occasione del centenario di Guido Gozzano (1883-1916) è stato inaugurato ad Agliè un percorso per far conoscere ai visitatori del borgo ducale i luoghi che hanno contraddistinto la vita del poeta e la sua poesia. L’itinerario parte da piazza Castello per raggiungere palazzo Mautino (la casa materna del poeta in cui il nonno, il senatore Mautino, teneva una consistente raccolta di stampe risorgimentali), villa Gozzano e villa Flora (casa paterna e villa di Palmira Zacchi), villa Colla (la casa dell'amico Ettore), la chiesa di San Gaudenzio (dove riposa Gozzano), il…

Territori, cinema e architetture

Una rassegna da Oscar

  • Numero: 141
  • Martedì, 29 Novembre 2016 00:00
  • Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
  È una sinergia feconda quella tra l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti di Como e la Commissione Spazio Cultura, coordinata dall’architetto Stefano La Rotonda, il Lake Como Film Festival e la Commissione Spazio pubblico, nella persona dell’architetto Stefano Beretta, un felice incontro che ha dato vita ad un progetto innovativo, teso alla valorizzazione dello spazio urbano, nell’intento di restituire la città ai suoi abitanti. Si tratta di un’importante rassegna, che ha esordito l’anno passato, in cui la settima arte, la cinematografia, incontra l’architettura. Edifici di importanza sociale e artistica escono dall’oblio della storia, divenendo set cinematografici…

Ricerca per Numero

Ultimo numero: 143

Numero

Categoria

Accesso Abbonati

COMMENTI

SPONSOR